ricircolo e depurazione dell’aria

ricircolo e depurazione dell’aria

VETROVENTILATO® è un sistema innovativo in grado di creare un cuscinetto termico che elimina in estate o recupera in inverno il calore formatosi dalle persone che praticano sport (250 watt a persona) e dall’irraggiamento solare e, indipendentemente dalle condizioni climatiche esterne, consentire il ricambio d’aria senza dover aprire le finestre.

Con la funzione “Freecooling”, cioè il suo funzionamento notturno, si ha il ricambio aria interno con quello esterno, inferiore almeno di 7-8 gradi permettendo un “riposo” dell’impianto di climatizzazione di alcune ore (si calcola che è necessario 1 ora di funzionamento per abbattere 1 grado termico)

Con il sistema VETROVENTILATO®, si garantiranno i necessari ricambi d’aria naturale riducendo la concentrazione dei principali inquinanti indoor irritanti al fine di contrastare, in soggetti sensibilizzati, l’incidenza delle patologie sopraesposte.

I volumi d’aria estratti possono essere variabili e verranno regolati automaticamente in base al tipo di attività svolta nell’ambiente di riferimento, esposizione, numero di persone presenti, umidità esterna ed interna.

I principali punti di forza , in armonia con quanto previsto nelle attuali norme igenico-sanitarie;

Ricambiare l’aria puntualmente in ogni condizione meteorologica.

Mantenimento della trasparenza delle vetrate e quindi della luce naturale, senza “oscurare” con pellicole adesive o tende permanenti quindi alti costi di illuminazione.

eliminare la condensa sui vetri (la presenza di condensa sui vetri delle finestre è indice di inadeguata ventilazione);

effettuare una ”lavaggio ambientale” accurato in particolar modo durante la stagione pollinica per evitare il depositarsi negli ambienti interni di quantità significative di allergeni outdoor (ad es. pollini).

Controllo l’umidità interna e ricambio del CO2 nelle percentuali previste di legge in ogni condizione  esterna.

mantenere la uniformità termica nei locali dove si svolge l’attività eliminando i grandi sbalzi vicino alle finestre sfruttando tutti gli spazi, anche in presenza di forte irraggiamento, carico termico per eccessiva presenza persone.

eliminare il calore e umidità prodotto dalle persone in estate, riutilizzo in inverno.

risparmiare energia in bolletta per i costi di raffrescamento e/o riscaldamento almeno del 50% sui costi di climatizzazione, contributo nel periodo invernale al riscaldamento dell’edificio con il calore prelevato sulle vetrate nell’impianto aria/primaria

Percezione del benessere “amplificata” dal moto convettivo dell’aria (fino a 1 metro/secondo) uniforme in tutto l’ambiente.

Controllo puntuale delle regolazioni dell’impianto con possibilità di regolazione da remoto e prevenzione guasti verificando l’aumento dei carichi elettrici.